Il giardino degli abbracci ritrovati


“Il Giardino degli abbracci ritrovati”, questo è il titolo del mosaico trencadís, ideato, progettato e realizzato in 4 mesi di lavoro da Luigi Impieri a Galeata, che su commissione dell’attuale Amministrazione Comunale (Sindaco Elisa Deo, in testa) e con l’ausilio di alcuni allievi volontari, con i quali si è instaurata una felice ed armonica amicizia, ha decorato la vecchia (anonima) fontana, sita nella piazzetta antistante il Municipio della cittadina romagnola (FC)
L’opera si compone di una serie innumerevole di elementi ceramici rotti (da cui il termine “trencadís” e di oggetti di diversa natura e significati, molti dei quali offerti all’artista dai tanti cittadini, che hanno voluto con questo gesto, sentirsi protagonisti attivi della decorazione della “loro fontana”.
Coma si evince dal titolo, l’opera vuole essere un richiamo al tema dell’armonia fra gli esseri umani, i quali, al di là di ogni differenza sociale, politica, religiosa… potranno trovare un nucleo comune nella condivisione del senso del bello, attraverso l’esperienza artistica.
Le figure disposte in più angoli della fontana, sui pali dei lampioncini e delle panchine adiacenti, alludono ai quattro elementi: “Aria, Fuoco, Terra ed Acqua”, a ricordarci che per noi umani e per la salvaguardia di ogni specie vivente, il rispetto di questi elementi ha a che fare con la vera ricchezza.

Articoli correlati

Comments are closed here.

Chi sono

Luigi Impieri

Luigi Impieri

Artista poliedrico i cui interessi spaziano dalla pittura, alla ceramica, al designer, all’installazione, alla scenografia, alla cura di eventi d'arte e culturali, al trencadís. continua

Calendario

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Seguimi su Facebook