Si/Cura/Mente 2, il nuovo trencadís realizzato a Forlì in vicolo Oreste Casaglia


SI/CURA/MENTE è un mosaico trencadìs ideato e realizzato dall’artista LUIGI IMPIERI. L’opera iniziata e termita per una piccola parte nel 2010 su commissione dell’Inail è stata ampliata nel 2018 su commissione del Comune di Forlì ed è stata inaugurata alla presenza delle autorità martedì 5 giugno 2018, alle ore 12.00 in via Oreste Casaglia Forlì. Il lavoro è volto a risanare abbellendolo artisticamente un luogo fortemente degradato, centrale per l’anima della città di Forlì, poichè sito nello spazio di passaggio tra il parco urbano Franco Agosto e il museo San Domenico, dunque aree del centro cittadino dove approdano quotidianamente oltre a numerosi residenti anche diversi turisti. Il mosaico occupa uno spazio di decine di metri essendo stato realizzato in tutta l’area del gigantesco tunnel nonchè sulle ampie pareti che lo precedono e lo anticipano al di fuori. Impieri ha rappresentato il passaggio dalla vita acquatica a quella terrestre evocando i due fiumi sotterranei che attraversano Forlì.
Simulando il fluire delle persone che quotidianamente attraversano via Casaglia, nel tunnel sono stati rappresentati 6 pesci fra le onde, che danno vita nella parete successiva a due lucertole, tutti s’incontrano o si amano inneggiando all’amore tra i popoli. In alto, sui prospetti adiacenti di via Salinatore, vi è la presenza di farfalle e fiori, a testimonianza della vita terrestre in primavera, metafora di rinascita. Per creare un rapporto cromatico emozionale Impieri ha chiesto ai passanti oggetti in dono da posizionare nel mosaico e la risposta è stata grande ed immediata. Utilizzando non solo piastrelle rotte e specchi sottratti alla dispersione ambientale, ma anche i tantissimi oggetti ricevuti, l’artista ha impresso sul mosaico nuovi “colori” ricchi di storie e memorie. Alla realizzazione dell’opera, al fine di creare una rete di cittadinanza attiva e di sensibilizzazione all’arte, hanno partecipato, a titolo propedeutico e di sensibilizzazione al bello gruppi di studenti, associazioni, artisti e cittadini comuni che hanno rifornito Impieri di tanti loro oggetti utilizzati dall’artista (e docente presso il Liceo Classico della città) per creare un rapporto di empatia tra l’opera, l’ambiente urbano ed umano.

 

 

Si/Cura/Mente si trova qui:

PS: se volete aiutarmi a condividere questo bel progetto, pubblicate le vostre foto con l’hashtag #TrencadísForlì! 😉

Articoli correlati

Comments are closed here.

Chi sono

Luigi Impieri

Luigi Impieri

Artista poliedrico i cui interessi spaziano dalla pittura, alla ceramica, al designer, all’installazione, alla scenografia, alla cura di eventi d'arte e culturali, al trencadís. continua

Seguimi su Facebook